IN ITALIANO

MATSUDA-DEN
DAITO-RYU AIKIJUJUTSU


Il Daitō-Ryū Aikijūjutsu (大東流合気柔術 = Grande Scuola d'Oriente dell'Aikijujutsu) o brevemente Aikijujutsu è considerato, in Giappone, come una delle più antiche e nobili scuole di bujutsu. Sarebbe stata fondata nel 1087 da Shinra Saburō Minamoto no Yoshimitsu (新羅 三郎 源 義光, 1045–1127), samurai del clan Minamoto, terzo figlio di Yoriyoshi Minamoto, discendente della quinta generazione dell'imperatore del Giappone, della dinastia Minamoto, Fujiwara Seiwa (850-881), e la sua evoluzione si sarebbe svolta in parallelo con la storia del Giappone. Yoshimitsu era il signore del castello di Daitō (da cui deriva poi il nome dell'arte), ma il figlio Yoshikiyo al termine della guerra si trasferì a Takeda nella provincia di Kai dove assunse il nuovo nome di Yoshikiyo Takeda, dando così origine al Clan Takeda.  Gli insegnamenti marziali sarebbero stati trasmessi in segreto presso il clan Takeda, che le avrebbe tramandate fino ai giorni nostri.

A partire dal XII secolo il principe Saburo Yoshimitsu Minamoto avrebbe chiamato la scuola Daito-ryu od anche aikijutsu. Attraverso i Takeda, ramo cadetto dei Minamoto, l’arte si era trasmessa fino a quei tempi, conosciuta in epoca tarda anche come Aiki In Yo Ho, metodo Yin e Yang dell’Aiki. Dal 1873 sotto la guida di Sasakibara Kenkichi, Takeda Sokaku oltre ad immergersi nello studio del Jikishinkage-ryu, incontrò molti dei piú grandi maestri di spada dell’epoca, membri del Kobusho (la scuola ufficiale di arti marziali dello shogunato Tokugawa). Padroneggió un gran numero di tecniche e di armi inclusi spada (ken), bastone (bo), bastone corto (hankyu), pugnali da lancio (shuriken) e lancia (yari) in stile Hozoin-ryu. Intraprese poi il suo musha-shugyo, pellegrinaggio teso al miglioramento dell'arte attraverso il confronto e lo scontro con altre scuole ed altri maestri, visitando ogni dojo, mettendo alla prova e perfezionando le sue conoscenze marziali dovunque si recasse. 

Sokaku ricevette l’insegnamento nelle arti dello oshikuchi da Chikanori durante il suo apprendistato come sacerdote, che non ebbe peró seguito, e ritornó piú volte da allora a far visita al suo mentore. Sotto la guida di Chikanori si dice che abbia manifestamente perfezionato miracolose capacità di comprensione dell’altrui mente e dei pensieri, e che abbia afferrato ogni aspetto profondo dello oshikiuchi. Sembra sia stato Chikanori, al termine di un turbolento periodo della vita di Takeda Sokaku, a dargli l’ordine di deporre la spada e tornare allo studio del Daito-ryu, cosa che avvenne nel 1889, all’età di 40 anni, sotto la guida di Tozaemon Takeda, monaco presso il tempio di Reizan. Il 12 maggio del 1898 Chikanori presentó a Takeda un singolare poema, trascrivendolo nel registro delle iscrizioni di Sokaku. Una interpretazione delle parole di Chikanori è che stia paragonando il flusso di un fiume al flusso del tempo. Con l’inizio del periodo Meiji aveva avuto temine infatti l’età della spada, e qualunque fosse stato il grado di conoscenza di un uomo d'arme, egli non avrebbe piú potuto lasciare alcun segno né raggiungere alcuna meta. Di conseguenza, era il momento di cercare e costruire la propria via attraverso il jujutsu.

Nel 1899 ricevette l’autorizzazione all’insegnamento, e poco tempo dopo decise di adottare ufficialmente l’antico nome di Daito-ryu. Da questo momento, Sokaku identificó sé stesso come un praticante sia di Daito-ryu aiki jujutsu che di Ono- ha Itto-ryu e viaggió attraverso il Giappone insegnando ambedue le arti per essere riconosciuto come il rianimatore (chuko-no-so) del Daito-ryu.  Takeda Sokaku fu l'uomo che fece uscire l'arte dal riserbo e dal segreto secolare in cui si era tramandata, e la insegnò a moltissimi allievi.

_ _

Durante la sua vita Takeda Sensei ha insegnato a circa 30.000 studenti e alcuni di loro erano politici, ufficiali militari, giudici, poliziotti e altre persone di alto livello sociale provenienti da tutto il Giappone. Ha certificato circa 30 persone come Kyōju Dairi (教授 代理, "istruttore rappresentativo") tra cui molti famosi artisti marziali (Yoshida Kotaro, fondatore dell'aikido Ueshiba Morihei, Matsuda Toshimi, Sagawa Yukiyoshi, Horikawa Kodo, Takuma Hisa, Yamamoto Kakuyoshi). Takuma Hisa Sensei e Masao Tonedate di Asahi News dojo ricevettero Menkyo kaiden nel 1939. Sagawa Yukiyoshi , che era probabilmente il suo più alto studente, ricevette Menkyo Kaiden ( 免 許 皆 伝trasmissione totale ) nel maggio 1938 e nel settembre 1939 Seito-S ōden ( 正統 総傳 Trasmissioni totali ereditate ).

Toshimi Hosaku Matsuda (松田 敏 美), nato nel 1895, viveva ad Asahikawa, nell'Hokkaido, durante il periodo in cui Takeda si era stabilito lì (1910-1930 circa). Fu durante il periodo Hokkaido che molti dei grandi maestri di Daito-ryu studiarono con Takeda. Matsuda, un ufficiale militare, iniziò a studiare Daito-ryu nel giugno del 1928 all'età di 33 anni, come confermato da una voce nell'eimeiroku di Takeda. Era uno studente davvero eccezionale da quando nell'agosto del 1929 ricevette il kyoju-dairi 教授代理 dal suo insegnante. Va notato che questa licenza era il massimo grado concesso da Takeda in quel momento e che, mentre un dojo-cho aveva il permesso di insegnare nel proprio dojo, un kyoju-dairi era autorizzato a insegnare anche in altre scuole.
Dopo aver ricevuto il kyoju-dairi, Matsuda apre il suo dojo ad Asahikawa, lo Shobukan Dojo (松武館 道場) e fonda lo Shobukai (松 武会). Durante la sua carriera ha avuto molti studenti, alcuni dei quali sono rimasti fedeli alla sua linea diretta. Di loro, Takeshi Maeda sarebbe diventato il suo successore.
Matsuda ha avuto l'opportunità di visitare Tokyo frequentemente a causa del suo lavoro, quindi ha approfittato di questa circostanza per annunciare le lezioni di Daito-ryu Aikijujutsu in un certo giornale locale. Uno dei partecipanti all'annuncio era Takeshi Maeda 前田武 , un farmacista di professione, che decise di visitare Matsuda nel suo ostello di Asakusa. Maeda, aveva praticato il Kodokan Judo ma non aveva alcuna esperienza in Koryu, deliziato dalle tecniche di Matsuda gli chiede di accettarlo come studente formale. Da quel momento, ogni volta che Matsuda si trasferiva nella capitale, Maeda andava per ricevere istruzioni private. Inoltre, grazie alla sua professione, Maeda è stato in grado di andare allo Shobukan Dojo ad Asahikawa. In questo modo, Maeda stava imparando il Daito-ryu con Matsuda, sia ad Asakusa che ad Asahikawa. Va detto che fino alla fine degli anni '20, il Daito-ryu non è stato formalmente e ampiamente studiato in un dojo, ma che l'intero studio è stato condotto in seminari e lezioni private. Le forme di Daito-ryu che Matsuda insegnò a Maeda erano molto simili a quelle insegnate da Takeda agli altri suoi studenti.

Alla fine della guerra, Maeda si stabilisce finalmente nella sua città natale, Omama, Prefettura di Gunma, e apre il Renshinkan Dojo (練 心 館 道場) dove insegna Daito-ryu. Durante questo periodo, Maeda insegna seminari nelle prefetture di Nagano, Gunma e Tochigi, arrivando per dare una dimostrazione di Daito-ryu alle forze di autodifesa del Giappone (自衛隊, Jieitai) a Gunma nel 1963. Inoltre, Kenji Tomiki, studente di Morihei Ueshiba, venne a trovarlo per confermare che ciò che apprese da Ueshiba era veramente Daito-ryu.

Okuyama Yoshiharu (Yoshiji) nacque il 21 febbraio 1901, a Yachi-cho, Nishi Mu-rayama, nella prefettura di Yamagata, in una famiglia di ex samurai della zona superiore del fiume Mogami. Non si conosce molto sui suoi primi anni di vita, tranne che fu attivo in vari bujutsu-ryu (sistemi di arti marziali) e aveva studiato medicina tradizionale orientale.
Nel 1924, entrò in una delle più prestigiose scuole del governo di quel periodo chiamata Tokyo Seiji Gakko (Scuola di governo di Tokyo), dove ben presto eccelse come oratore. Con il tempo laureò (1927) e si distinse come il primo ministro al primo congresso della Gioventù Imperiale Oratoria.Dopo la laurea era conosciuto anche oltre i confini Giappone, a Hokkaido. E' stato proprio qui a Asahikawa, dove attraverso i suoi contatti nel lavoro per il governo, egli fu presentato per la prima volta a Shihan Toshimi (Hosaku) Matsuda, che all'epoca stava insegnando il Daito Ryu Aiki Ju Jutsu al Dojo Shobukan. Matsuda, un giapponese duro, nato a Hokkaido ed ex apprendista del fondatore del Daito-ryu, Shihan Somi (Sokaku) Takeda, ben presto scopri che il signor Okuyama era un allievo eccellente e cosi gli insegnò tutto sulle tecniche del ryu.
Okuyama ha sempre mantenuto un ottimo rapporto con Maeda, Così, mentre Maeda ereditò la successione diretta di Daito-ryu da Toshimi Matsuda, il suo amico Okuyama finì per concentrarsi sulla diffusione della sua nuova arte: Hakko Ryu Jujutsu. 

Michio Takase Sensei nato nella prefettura di Tochigi nel 1964. Quando aveva 19 anni, entrò nel Renshinkan di Takeshi Maeda, suo zio . Ha lavorato come professore nel 1997, lavorando principalmente in Gunma, Tochigi e Saitama è stato promosso come vice rappresentante di Renshinkan e da allora è stato attivo nell'insegnamento dell'Aiki Jujutsu di Renshinkan nelle prefetture di Gunma, Tochigi e Saitama. Oggi è il Kancho della Renshinkan il quale decise di far conoscere al mondo le tecniche della scuola nel 2017 , accettando i primi allievi stranieri e dando così il via alla sua diffusione nel mondo.

_ _

La tradizione tecnica del Daito-ryu include: jujutsu , aikijujutsu e aiki no jutsu e tecniche con armi . La sua filosofia e le tecniche hanno influenzato direttamente lo sviluppo di molte arti marziali popolari, come Shorinji Kempo, Hakko Ryu Jujutsu, Hapkido e il più famoso Aikido. Tecnicamente, la scuola di Matsuda è composta da 200 metodi di jujutsu dove la maggior parte appartengono all'arsenale tecnico del Daito-ryu e parte di altre scuole di Jujutsu studiate da Matsuda Sensei .